Sesso Senza Preservativo: i Rischi

I preservativi aiutano a prevenire la trasmissione tra i partner di infezioni a trasmissione sessuale (IST), compreso l’HIV.

Le malattie sessualmente trasmissibili possono essere trasmesse tra partner attraverso diversi tipi di rapporti senza preservativo, come rapporti anali, rapporti sessuali vaginali e rapporti sessuali orali.

Fare sesso senza preservativo può far correre dei rischi particolari in base al numero di partner che si hanno e al tipo di sesso che si fa.

Continua a leggere per avere più informazioni sulle potenziali conseguenze del fare sesso senza preservativo e come minimizzare la possibilità di malattie sessuali e di far rimanere incinta la propria partner.

I Rischi del Fare Sesso Senza Preservativo

Il rischio di trasmissione di malattie sessualmente trasmissibili è significativamente maggiore con il sesso senza preservativo.

La Food and Drug Administration (FDA) riporta che milioni di persone negli Stati Uniti hanno a che fare con una IST ogni anno.

L’uso del preservativo durante l’attività sessuale riduce il rischio di trasmissione della maggior parte delle malattie sessualmente trasmissibili, come l’HIV, la gonorrea, la clamidia, la sifilide e particolari tipi di epatite.

È possibile avere una STI e non avere sintomi per mesi o forse anni.

Se non trattate, alcune malattie sessualmente trasmissibili possono portare a notevoli problemi di salute. Ciò può consistere in danni a organi significativi, infertilità, complicazioni durante la gravidanza e talvolta persino morte.

Il rischio di trasmissione dell’HIV è significativamente maggiore con il sesso senza preservativo
L’HIV può essere trasmesso attraverso le mucose della vagina, del pene e dell’ano. Può anche essere potenzialmente trasmesso tramite tagli o piaghe intorno alla bocca o in diverse regioni del corpo umano.

I preservativi e le dighe dentali forniscono una barriera fisica che può aiutare a fermare la trasmissione dell’HIV. Se le persone hanno rapporti sessuali con il preservativo, non hanno quello strato di protezione.

La fonte attendibile dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) riporta che i preservativi sono efficaci nel prevenire la trasmissione dell’HIV, a condizione che li utilizzi ogni volta che hai rapporti sessuali.

I preservativi in ​​lattice offrono la massima protezione dalla trasmissione dell’HIV. Se sei allergico al lattice, il CDC afferma che i preservativi in ​​poliuretano o poliisoprene riducono anche il rischio di trasmissione dell’HIV, tuttavia si dividono più facilmente del lattice.

Qual’è il Momento Migliore per il Test dell’HIV


Quando una persona contrae l’HIV, c’è un intervallo di finestra dal periodo di esposizione al virus prima del momento in cui si presenterà in un test HIV. Qualcuno che ha un test HIV in questa finestra può ottenere risultati che indicano che sono HIV negativi, anche se hanno contratto il virus.

Il periodo di questo intervallo di finestra varia a seconda delle variabili biologiche e del tipo di valutazione utilizzato. Di solito varia da pochi mesi.

Durante il periodo finestra, qualcuno che ha contratto l’HIV può ancora portarlo ad altre persone. Questo perché le quantità di questo virus ora sono più alte, anche se i test HIV potrebbero non essere in grado di scoprirlo.

Il rischio di malattie sessualmente trasmissibili cambia con una varietà di partner sessuali
Il rischio di contrarre una STI è maggiore per le persone che hanno più partner sessuali. Gli individui possono ridurre il rischio usando regolarmente il preservativo e sottoponendosi a test per le malattie sessualmente trasmissibili prima di ogni nuovo coniuge.

Quando i coniugi sessuali scelgono di avere rapporti sessuali senza condom – o rapporti sessuali “senza barriere” – solo tra loro, a volte sono noti come “legati al fluido”.

Se i partner sessuali legati al fluido vengono esaminati ei risultati della valutazione non rivelano malattie sessualmente trasmissibili, si ritiene che successivamente impegnarsi in attività sessuali senza ostacoli richieda poco senza il rischio di malattie sessualmente trasmissibili. Ciò dipende dalla verità dei risultati della valutazione delle IST e dalla maggior parte dei partner legati al fluido che semplicemente fanno sesso tra loro.

Tieni presente che alcune IST, come il virus del papilloma umano (HPV), non sono sempre contenute in una valutazione STI standard. Planned Parenthood indica che le persone che sono legate al fluido, tuttavia, vengono testate spesso per le malattie sessualmente trasmissibili.

Il tuo medico ti dirà quanto spesso è logico che uno venga sottoposto a test per le IST.

Avere una STD aumenta le probabilità di contrarre l’HIV


Il rischio di contrarre l’HIV è maggiore per le persone che convivono con una IST, in particolare la sifilide, l’herpes o la gonorrea.

Le malattie sessualmente trasmissibili innescano l’infiammazione che potrebbe innescare le stesse identiche cellule immunitarie che l’HIV ama colpire e consentire al virus di riprodursi rapidamente. Le malattie sessualmente trasmissibili possono anche portare a piaghe che rendono molto più facile per l’HIV entrare nel flusso sanguigno.

Alcuni tipi di sesso hanno un rischio maggiore di trasmissione dell’HIV


La probabilità di trasmissione dell’HIV attraverso il sesso varia in base al tipo di attività sessuale coinvolta. Ad esempio, la quantità di rischio è diversa per il rapporto anale rispetto al sesso orale.

È probabile che l’HIV si trasmetta attraverso rapporti anali senza preservativo. Questo perché è molto più probabile che il rivestimento dell’ano si strappi e si strappi. Ciò consentirà all’HIV di entrare nel flusso sanguigno. Il rischio è significativamente maggiore per l’individuo che riceve un rapporto anale, a volte noto come “toccare il fondo”.

L’HIV può anche essere trasmesso attraverso rapporti vaginali. Il rivestimento della parete vaginale è significativamente più forte rispetto al rivestimento dell’ano, comunque della vagina

Tuttavia, il rapporto sessuale può fornire una via per la trasmissione dell’HIV.

Il rapporto orale senza preservativo o diga dentale include un rischio relativamente basso di trasmissione dell’HIV. Nel caso in cui l’uomo o la donna che fanno rapporti orali includano ulcere alla bocca o gengive sanguinanti, è possibile ospitare o trasmettere l’HIV.

Per alcuni, la gravidanza è un rischio con il sesso senza preservativo
Per le coppie ricche e che partecipano a rapporti sessuali “pene in vagina”, fare sesso senza preservativo aumenta il rischio di una gravidanza non pianificata.

Secondo Planned Parenthood, i preservativi sono efficaci al 98% nel prevenire la gravidanza se usati in ogni momento e circa l’85% quando usati generalmente.

Le coppie che fanno sesso senza preservativo e si preoccupano di prevenire la gravidanza possono prendere in considerazione un’altra forma di contraccezione, incluso uno IUD o un’altra pillola.

I preservativi funzionano solo se utilizzati correttamente


I preservativi sono molto efficaci nel prevenire la trasmissione dell’HIV e di altre malattie sessualmente trasmissibili, ma funzionano solo se usati correttamente.

Per utilizzare un preservativo in modo efficiente, inizia sempre a usarlo prima del contatto sessuale poiché batteri e virus potrebbero essere trasmessi attraverso il pre-eiaculato e il liquido vaginale. Assicurati di usare lubrificanti sterili usando un preservativo. I lubrificanti a base di olio possono indebolire il lattice e causare la rottura del preservativo.

Se tu e il tuo coniuge fate sesso in molti modi, come rapporti vaginali, anali e orali, è molto importante lavorare ogni volta con un nuovo preservativo.

Le pillole anticoncezionali non proteggono dalle malattie sessualmente trasmissibili


Le uniche forme di controllo delle nascite che prevengono le malattie sessualmente trasmissibili sono sia l’astinenza che i preservativi. I metodi di controllo delle nascite come la pillola, la pillola del giorno dopo, lo IUD e lo spermicida non bloccano la trasmissione di germi o batteri.


Il sesso senza preservativo aumenta il rischio di trasmissione di malattie sessualmente trasmissibili tra i coniugi. Per alcune coppie, la gravidanza è anche un rischio per il sesso senza preservativo.

Puoi ridurre il rischio di vulnerabilità a una STI usando il preservativo ogni volta che hai un rapporto. Aiuta anche a fare il test per le IST prima del rapporto con ogni nuovo coniuge. Il tuo medico può offrire consigli sulla frequenza con cui eseguire il test per le IST.

Ritorna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.