Conte e i Consigli sul Sesso: il Kamasutra e la Crociata

Antonio Conte, nel corso di un’intervista concessa a “L’Equipe”, illustra le regole secondo le quali la vita sessuale dei suoi campioni dovrebbe svolgersi: “amplessi di breve durata e, se possibile, con le legittime consorti”.

L’originalità di Conte non rappresenta affatto una novità per il grande pubblico e questa intervista ne è solo un’ulteriore dimostrazione.

Il coach salentino, che attualmente allena l’Inter, ha più volte indugiato sulle abitudini sessuali dei suoi giocatori, elargendo consigli che non hanno risparmiato gli aspetti più intimi.

“Durante il campionato o in vista di un match importante, l’amplesso deve essere di breve durata affinché non si ecceda nel dispendio energetico. Per lo stesso motivo è da preferire la posizione in cui l’uomo è disteso sotto la partner.

Fare l’amore con la compagna abituale, inoltre, elimina il bisogno di esibirsi in prestazioni straordinarie.

Parole forti che non sorprendono affatto chi segue Conte e ne conosce la disinvoltura.

Non sono un leccapiedi, anzi. Mi considero un uomo libero di dire quello che penso. Ogni partita è uno scontro e quando si entra in campo, sapendo di andare a combattere, non credo sia possibile sorridere o sentirsi in alcun modo felici. Raggiungo la panchina sempre molto concentrato: so che alla fine della partita sono una squadra risulterà vincitrice e io voglio che quella squadra sia la mia”.

Proprio il carattere dell’allenatore, però, così diretto e risoluto, potrebbe ostacolarne la carriera, rendendola più breve di quella riservata a colleghi decisamente più accondiscendenti.

“Sono fatto così: vivo la professione con tanta passione e tanto trasporto da mettere in pericolo la mia stessa carriera.

Il mio obiettivo primario, da sempre, è stato quello di allenare una grande squadra nel giro di pochi anni.

Se non ci fossi riuscito, avrei rinunciato perché ho sempre pensato che debba valerne la pena”.

L’allenatore, infatti, soffre la continua lontananza dalla famiglia, alla quale vorrebbe dedicare più tempo.
“Spesso mi domando se trascorrere così tanto tempo lontano dai miei familiari sia giusto.

Nel calcio si possono fare tante cose ma forse solo nel ruolo di allenatore è possibile evitare di sacrificare gli affetti”.

Torna a Sexy Toy

ANGELICA T.

Il mio obbiettivo è di aiutare le coppie a vivere esperienze sensuali indimenticabili. Ho molta esperienza nel settore dell’amore e ho una grande passione per l’argomento. Sono sempre alla ricerca di nuove forme di erotismo e alla condivisione della mia esperienza con i miei lettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.